Italia ko ma Tavecchio e Ventura prendono tempo: dalla tragedia alla farsa

. Cronaca

Azzurri Ko, l'Italia fuori dai mondiali, cento milioni e forse più persi dalla Federcalcio tra diritti tv e partecipazione a Russia 2018, il calcio del Belpaese  precipitato al livello più basso da sessant'anni. Ma il capo della Figc Carlo Tavecchio e il Ct Gian Piero Ventura, mentre il paese bolle di rabbia, hanno scelto di prendere tempo. Ed è rimasto deluso chi si aspettava da parte loro un gesto immediato a testimonianza di una presa di coscienza di un totale "fallimento" negli obiettivi che si erano posti (le parole di Buffon). Invece sulle loro (eventuali) dimissioni decideranno domani, dopo il Consiglio federale convocato da Tavecchio per "valutare" cosa fare a 48 ore dalla disfatta della nostra nazionale sul campo di San Siro contro gli onesti svedesi (quelli sì che hanno fatto il 'miracolo' a Milano...), una dèbacle seguita in diretta tv da un italiano su due. Calcisticamente parlando si è passati così dalla tragedia alla farsa: mentre Tavecchio, imperterrito, continuava a tacere, Ventura, che è ovviamente legato a filo doppio a chi lo ha voluto e scelto come selezionatore - pressato dalle 'Iene' mentre lasciava da un'uscita secondaria l'aeroporto di Bari - prima ha fatto capire che intendeva dimettersi poi ha smentito. Ma nelle stesse ore il capo del Coni, Giovanni Malagò, la massima autorità sportiva, ad una domanda su Tavecchio rispondeva "Se fossi in lui mi dimetterei" e il ministro dello Sport, Lotti, diceva la stessa cosa ma usando altri termini e più perentorii: "Il calcio italiano va rifondato". Il tutto mentre la politica registrava, e non poteva essere altrimenti, le ennesime polemiche sul ko italiano, in primis quella tra Salvini che ha addossato la colpa della disfatta azzurra alla massiccia presenza di stranieri nelle nostre squadre di club (ma non avviene lo stesso in altri campionati, dalla Liga alla Premier?) e Renzi che ha accusato per questo il leder della Lega di "sciacallaggio". Ma l'esclusione dell'Italia da un mondiale è un fatto per tanti versi 'storico' e quindi aspettiamocene altre. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna