Il boss Graviano intercettato in cella "Berlusconi mi chiese una cortesia" (Le bombe del '92-'93). Poi "Al 41bis ho messo incinta mia moglie"

. Cronaca

Il boss Giuseppe Graviano, capo mafia del quartiere Brancaccio, condannato per le bombe del '92-'93, intercettato mentre parlava con un altro detenuto (ndr. ma poteva anche immaginare di essere intercettato e quindi avere detto appositamente certe cose) lancia accuse pesantissime a Silvio Berlusconi, indicandolo di fatto come mandante delle stragi del '92, per sbarazzarsi dei "vecchi". Ma indica Berlusconi anche come un associato di mafia, con la quale avrebbe fatto la sua fortuna, agli inizi degli anni 70, per poi "tradire". "Venticinque anni fa mi sono seduto con te, ti ho portato benessere, poi mi arrestano e mi pugnali? Avevamo il paese in mano…", le sue parole. Ancora "In cella al 41 bis ho messo incinta mia moglie, dormivamo insieme". Poi: "Berlusconi mi chiese questa cortesia", "nel '92 già voleva scendere…mi ha detto: ci vorrebbe una bella cosa". Adesso chiama Berlusconi "il traditore". "Mi stai facendo morire in galera". Interrogato dai pm ha detto di essere stressato e di non volte parlare, ma ha aggiunto: "Ora non rispondo, sarò io a cercarvi". Immediata la replica dell'avvocato di Berlusconi, Ghedini. "Mai alcun contatto diretto o indiretto con il signor Graviano. Come sempre infamie, quando si avvicinano le elezioni". Le parole di Graviano sono state depositate al processo sulla trattativa Stato-mafia. Altri discorsi intercettati: "Nel '92, quando voleva scendere, voleva tutto, ed era disturbato perché  era…acchianavu (Ndr. Sono salito) nei…con quello…". Giuseppe Graviano sembra un fiume in piena quando c'e' una telecamera nascosta che registra tutto, durante l'ora d'aria. Un altro passaggio: "Lui voleva scendere, pero' in quel periodo c'erano i vecchi, lui mi ha detto: ci vorrebbe una bella cosa". Secondo la procura tutti i discorsi di Graviano sono un riferimento alle stragi.  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA
Puoi leggerci da Smartphone e Tablet Pc direttamente su Google Play Edicola




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi